giovedì 30 agosto 2012

La Bourse en l'an 2000

La Bourse, siége principal du honteux trafic des titres et des actions, la Bourse fut fermée et demolie. Sur son emplacement on fit un square où l'on voyait un ruisseau qui coulait dans un lit doré et semblait rouler des flots d'or liquide, tandis que ce n'était que de l'eau claire, fidèle image de toutes les spéculations qui avaient ruiné tant des joueurs en les berçant de l'espoir d'une fortune chimerique.

Tony Moilin, Paris en l'an 2000, Librairie de la Renaissance, Paris, 1869


La Borsa, sede principale del vergognoso traffico dei titoli e delle azioni, la Borsa fu chiusa e demolita. Al suo posto si realizzò una piazzetta con un giardinetto in cui si vedeva un ruscello che scorreva in un letto dorato e sembrava far avanzare dei flutti d'oro liquido, mentre era solo acqua chiara, immagine fedele di tutte le speculazioni che avevano rovinato tanti giocatori cullandoli nella speranza di una fortuna chimerica.

Medico, socialista moderato, durante la Comune prestò le sue cure ai repubblicani e assunse le veci del sindaco del VI arrondissement per due giorni. Denunciato da dei vicini di casa e dal portiere, venne arrestato il 27 maggio 1871 nella sua casa di rue de Seine, per la sua fede repubblicana. Giudicato e fucilato il 28 maggio al Jardin du Luxembourg, le sue ultime parole furono: "Muoio per la Repubblica universale e per la fraternità tra tutti i popoli!" 

8 commenti:

  1. Cara Francesca,
    grazie per avermi fatto conoscere questa pagina poco nota della storia.

    RispondiElimina
  2. Caro Francesco,
    ringraziamo Walter Benjamin, che me l'ha fatto scoprire citandone un passaggio dedicato alla previsione della costruzione della metropolitana parigina (che pensava sarebbe stata usata solo per il traffico merci).

    RispondiElimina
  3. Lo era Benjamin. Sta a vedere.

    RispondiElimina
  4. Cara Francesca,
    che Benjamin sia stato un genio inarrivabile si sa; ma non mi sembra esagerato pensare che tu ne sia una degna discepola.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  5. Moilin pensava che la metropolitana sarebbe servita solo per le merci? Francesca, le pagine le scegli tu, non toglierti meriti...

    RispondiElimina
  6. Sì, la pensava così. Ma dai, ma dai. Non posso che confermare: mi sono fatta prendere per mano da Benjamin ed intendendo tenergliela stretta il più a lungo possibile.

    RispondiElimina